Stemma della bibliotecaBiblioteche Comunali Treviso

Quadrato blu e rosso Catalogo
on-line
Quadrato verde Catalogo
ragazzi
tvb.bibliotechetrevigiane.it
Portale Regionale
Pentagono con spicchi colorati in blu, rosso, verde, arancio, giallo News
quadrato colorato che rappresenta la biblioteca di borgo Cavour
quadrato colorato che rappresenta la sede di Città giardino
quadrato colorato che rappresenta la biblioteca dei ragazzi
quadrato colorato che rappresenta la sede di San Liberale
quadrato colorato che rappresenta la sede di Sant'Antonino
Home Servizi Deposito legale
Main Menu
Home
FAQ
Notizie
Proposte per le scuole superiori a.s. 2019/2020
Informazioni
Servizi
Lettura e Prestito
Leggere facile, leggere tutti
Prenotazioni via web
Informazioni e reference
Internet in biblioteca
Fotoriproduzioni
Prestito interbibliotecario e Fornitura di documenti
Desiderata
Proposte di lettura e visione
Libro parlato
Deposito legale
Doni
Patto per la lettura
Patto per la lettura - Attività
Collezioni
Pubblicazioni della Biblioteca
Altre biblioteche a Treviso

Deposito legale  

Deposito legale: indicazioni per gli editori

Stampati

Obiettivo della Legge sul deposito legale (Legge 15 aprile 2004, n. 106; DPR, 3 maggio 2006, n.252) è la fruizione pubblica e la conservazione della memoria attraverso il deposito di quanto pubblicato o diffuso in Italia presso diversi Istituti appositamente individuati.
Il soggetto obbligato al deposito legale è l'editore o, in sua vece, il responsabile della pubblicazione. Il tipografo subentra solo in mancanza dell'editore.
Per gli stampati, l'obbligo del deposito legale viene assolto con la consegna di due copie per - rispettivamente - la biblioteca Nazionale centrale di Roma e la biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e di una copia* per l'Archivio della produzione editoriale regionale, un archivio diffuso sui territori regionali e costituito dagli istituti menzionati sopra (la biblioteca di Treviso per gli editori della provincia di Treviso).
La Regione Veneto con deliberazione della Giunta Regionale N. 1437 del 22 maggio 2007 - cfr. BUR n. 53 del 12/06/2007 - ha individuato gli istituti che per suo conto garantiscono la conservazione e la fruizione del materiale depositato - cfr. poi DM 28 dicembre 2007 in GU n.38 del 14-2-2008.
Per la provincia di Treviso l'istituto depositario è la Biblioteca comunale di Treviso, presso la quale gli editori del territorio della Provincia sono obbligati a depositare : libri, opuscoli, pubblicazioni periodiche, carte geografiche e topografiche, atlanti, manifesti, musica a stampa.

*Cfr. art. 24, comma 5, del D.L. 24/04/2014 n. 66, convertito in Legge 23 giugno 2014, n. 89 recante "Misure urgenti per la competitività' e la giustizia sociale" (GU n.143 del 23-6-2014 ). Per maggiori informazioni è possibile consultare il testo cliccando sul seguente link: D.L. 66/2014.

Altri materiali pubblicati - Torna su

Altri istituti, diversi dalla biblioteca di Treviso sul territorio regionale e nazionale, sono stati individuati per il deposito legale dei seguenti tipi di materiali: documenti di grafica d'arte e dei video d'artista, documenti sonori e video, documenti fotografici, documenti diffusi su supporto informatico, film iscritti nel pubblico registro della cinematografia tenuto dalla Società italiana autori ed editori (SIAE), soggetti, trattamenti e sceneggiature cinematografiche. Consulta l'elenco degli istituti.

Casi di esonero totale (DPR 03/05/2006, n 252, artt. 8, 16, 22, 34, 39) - Torna su

Gli editori o chi per loro, non sono obbligati a depositare: bozze di stampa, registri e modulistica, elenchi dei protesti cambiari e documenti assimilabili, mappe catastali, materiale di ordinaria e minuta pubblicità per il commercio fotocopie, dattiloscritti o stampati prodotti da computer per uso personale, materiale didattico per corsi di formazione, ad uso interno, tesi di laurea, edizioni provvisorie, nel caso in cui venga pubblicata l'edizione definitiva, articoli, in attesa di pubblicazione, stampati in proprio o presso l'Università esclusivamente a fine concorsuali, estratti, quali i fascicoli contenenti un articolo di rivista o una parte di un libro, che siano stampati a parte utilizzando la stessa composizione, ad esclusione degli estratti di musica a stampa. Le pubblicazioni di editori stranieri, anche se stampate in Italia, non sono soggette a deposito. Non sono inoltre soggetti a deposito legale i periodici con un numero di pagine inferiore a 10 che accompagnano oggetti prodotti in serie a fine di collezionismo (orologi, penne, pupazzetti, boccette, profumi, carillon ecc.)

Casi di esonero parziale (DPR 03/05/2006, n 252, artt. 9, 23) - Torna su

L'editore può consegnare una sola copia per l'archivio nazionale e una sola copia per l'archivio regionale della produzione editoriale per le opere che abbiano una tiratura limitata non superiore ai 200 esemplari o un valore commerciale non inferiore a 15.000,00 euro per ciascun esemplare, fatta esclusione per la musica a stampa.

Consegna degli esemplari - Torna su

Gli stampati possono essere consegnati - di persona, tramite servizio postale o tramite corriere - alla Biblioteca comunale di Treviso entro 60 giorni dalla prima distribuzione al pubblico al seguente indirizzo:
Ufficio deposito legale - Biblioteca comunale di Treviso, via Giacomelli, 10 - 31100 TREVISO.
La consegna dei periodici può essere effettuata in forma cumulativa, secondo le seguenti scadenze:

  • Febbraio: le copie distribuite nel quarto trimestre dell'anno precedente
  • Maggio: le copie distribuite nel primo trimestre dell'anno in corso
  • Agosto: le copie distribuite nel secondo trimestre dell'anno in corso
  • Novembre: le copie distribuite nel terzo trimestre dell'anno in corso
La consegna deve essere accompagnata da un elenco in duplice copia dei documenti depositati (il modello è scaricabile in fondo alla pagina) e recante gli elementi identificativi di ciascun documento. Una copia dell'elenco, opportunamente vidimata, sarà restituita dall'istituto depositario al soggetto interessato che dovrà conservarla come prova dell'avvenuta consegna.
Ogni documento deve recare su una delle pagine preliminari la scritta: "Esemplare fuori commercio per il deposito legale agli effetti della legge 15 aprile 2004, n. 106".

Sanzioni (DPR 03/05/2006, n 252, artt. 43, 44, 45) - Torna su

Chiunque violi le norme previste dalla Legge e dal Regolamento, è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria (artt. 43 e 44 del DPR n. 252/2006). La sanzione è pari a tre volte il valore commerciale del documento, raddoppiata in caso di recidivia, fino a un massimo di euro 1.500,00 per ogni documento non depositato e viene aumentata fino a quindici volte in caso di evasione totale da parte del soggetto obbligato. La sanzione è ridotta a metà se la consegna viene successivamente alla scadenza dei sessanta giorni ma prima dell'avvio della procedura di accertamento. L'adempimento entro il termine conseguente alla diffida comporta una riduzione della sanzione pecuniaria. Si sottolinea che il pagamento della sanzione non esonera comunque dall'obbligo di consegnare gli esemplari.

Legislazione - Torna su

I riferimenti normativi possono essere consultati integralmente dalle pagine del sito della Regione Veneto dedicate al deposito legale

Modulistica in formato xls - Torna su

Altre informazioni - Torna su

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al dr Davide Battistin presso la sede di Città Giardino, oppure ancora scrivere all'indirizzo mail info@bibliotecatreviso.it
Ultimo aggiornamento 21 / 11 / 2018

Biblioteca di Borgo Cavour  0422 545342 / fax 0422 583066 info@bibliotecatreviso.it

Biblioteca di Città Giardino 'A. Zanzotto' 0422 410840 / fax 0422 549443 info@bibliotecatreviso.it

Biblioteca Ragazzi 'E. Demattè'  0422 658993  brat@bibliotecatreviso.it

Privacy