Stemma della bibliotecaBiblioteche Comunali Treviso

Quadrato blu e rosso Catalogo
on-line
Quadrato verde Catalogo
ragazzi
tvb.bibliotechetrevigiane.it
Portale Regionale
Pentagono con spicchi colorati in blu, rosso, verde, arancio, giallo News
quadrato colorato che rappresenta la biblioteca di borgo Cavour
quadrato colorato che rappresenta la sede di Città giardino
quadrato colorato che rappresenta la biblioteca dei ragazzi
quadrato colorato che rappresenta la sede di San Liberale
quadrato colorato che rappresenta la sede di Sant'Antonino
Home Notizie Gruppo di lettura, incontro di martedì 17 aprile 2018, ore 18.15
Main Menu
Home
FAQ
Notizie
Proposte per le scuole superiori a.s. 2019/2020
Informazioni
Servizi
Patto per la lettura
Patto per la lettura - Attività
Collezioni
Pubblicazioni della Biblioteca
Altre biblioteche a Treviso

Gruppo di lettura, incontro di martedì 17 aprile 2018, ore 18.15  

Un Gruppo di Lettura (GdL) è formato da persone che leggono in privato un libro scelto in comune e si incontrano regolarmente in un luogo per esprimere le proprie opinioni su quel libro in un clima piacevole ed informale.
In Biblioteca da più di due anni il Gruppo di Lettura "Legenda" si incontra per condividere il piacere della lettura in un'ottica di scambio ed arricchimento.
Quest'anno gli appuntamenti si svolgeranno da ottobre a giugno, una volta al mese, di martedì dalle 18.15 alle 19.45.
La partecipazione è libera, gratuita ed aperta a tutti.

Il prossimo appuntamento con il Gruppo di Lettura "Legenda" è fissato per
martedì 17 aprile 2018 dalle 18.15 alle 19.45
presso la sede della Biblioteca Comunale "Andrea Zanzotto" in zona Città Giardino.

Questo mese i libri sono scelti tra La leggenda dei monti naviganti e Trans Europa Express dell'autore triestino Paolo Rumiz.


Un viaggio di settemila chilometri che cavalca la gobba montuosa della balena-Italia lungo Alpi e Appennini, dal Golfo del Quarnaro (Fiume) a Capo Sud (punto più meridionale della Penisola). Parte dal mare, arriva sul mare, naviga come un transatlantico con due murate affacciate sulle onde ed evoca metafore marine, come di chi veleggia in un immenso arcipelago emerso. Trovi valli dove non esiste l'elettricità, incontri grandi vecchi come Bonatti o Rigoni Stern, scivoli accanto a ferrovie abitate da mufloni e case cantoniere che emergono da un tempo lontanissimo, conosci bivacchi in fondo a caverne e santuari dove divinità pre-romane sbucano dietro ai santi del calendario. E poi ancora ti imbatti in parroci bracconieri, custodi di rifugi leggendari, musicanti in cerca di radici come Francesco Guccini o Vinicio Capossela. Un'Italia di quota, poco visibile e poco raccontata. Le due parti - o forse i due "libri", alla maniera latina - del racconto, Alpi e Appennini, hanno andatura e metrica diverse. Le Alpi sono pilastri visibili, famosi; sono fatte di monoliti ben illuminati e percorse da grandi strade. Gli Appennini no: sono arcani, spopolati, dimenticati, nonostante in essi si annidi l'identità profonda della nazione.

Seimila chilometri a zigzag da Rovaniemi (Finlandia) a Odessa (Ucraina). Un percorso che sembra tagliare, strappare l’Europa occidentale da quella orientale. È una strada, quella di Rumiz, che tra acque e foreste, e sentori di abbandono, si snoda tra gloriosi fantasmi industriali, villaggi vivi e villaggi morti. Rumiz accompagna il lettore, con una voce profonda, ricca di intonazioni, per paesaggi inediti, segreti, struggenti di bellezza. E più avanza, più ha la sensazione di non trovarsi su qualche sperduto confine ma precisamente al centro, nel cuore stesso dell’Europa. Attraversa dogane, recinzioni metalliche, barriere con tanto di torrette di guardia, vive attese interminabili e affronta severissimi controlli, ma come sempre – nel frattempo – conosce anche la generosità degli uomini e delle donne che incontra sul suo cammino: un pescatore di granchi giganti, prosperose venditrici di mirtilli, un prete che ha combattuto nelle forze speciali in Cecenia. Siamo di fronte a un libro raro, dettato da una scrittura che magnifica il viaggiare e la conoscenza del mondo – di quel mondo – attraverso il viaggiare.






Ultimi libri letti:
Ombre nell'ombra di Paco Ignacio Taibo II
Il peso dei segreti di Aki Shimazaki
I pescatori di Chigozie Obioma
Respiro di Tim Winton
Papalagi discorsi del capo Tuiavii di Tiavea delle Isole Samoa
Poesie di Séamus Heaney
Vicolo del mortaio di Nagib Mahfuz
Scarpe italiane di Henning Mankell
Autori veneti o libri sul Veneto
Trilobiti di Breece D'J Pancake
Una stanza tutta per sé di Virginia Woolf
L'amore che mi resta di Michela Marzano
Ricorda con rabbia di John Osborne
Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar
L'anno dei dodici inverni di Tullio Avoledo
Piccoli suicidi tra amici di Arto Paasilinna
Poesie di Catullo e Giorgio Caproni



mgh
Ultimo aggiornamento 21 / 03 / 2018

Biblioteca di Borgo Cavour  0422 545342 / fax 0422 583066 info@bibliotecatreviso.it

Biblioteca di Città Giardino 'A. Zanzotto' 0422 410840 / fax 0422 549443 info@bibliotecatreviso.it

Biblioteca Ragazzi 'E. Demattè'  0422 658993  brat@bibliotecatreviso.it

Privacy